Cerca
  • Arcadio Pasqual

Le Asset Class

Come si fa a costruire un portafoglio di investimenti? Beh, ci sono sicuramente diversi modi ma noi andremo a costruirlo utilizzando dei mattoncini come se stessimo costruendo una casa. Come ti puoi immaginare ci sono diversi tipi di mattoncini che possiamo utilizzare infatti la prima cosa che bisogna fare è catalogarli e suddividerli in diverse tipologie: quelli più diffusi sono Azioni e Obbligazioni.

Abbiamo già parlato di cosa siano Azioni ed Obbligazioni, quello che non è stato ancora detto sono le tantissime possibilità di investimento presenti all'interno di queste due Macro assets classes: le Azioni le suddivideremo in Azioni Area Euro o Azioni Area USA o azionari Tematici. Le Obbligazioni saranno suddivise in Obbligazioni Governative, Obbligazioni Corporate (societarie) e Obbligazioni Mercati Emergenti. Questi raggruppamenti poi andremo a scomporli ulteriormente in Micro Asset Classes. Per esmpio all'interno delle Azioni Area Euro possiamo trovare Azionari Germania, Azionaria Francia o azionari Italia. Tra le Obbligazioni Corporate invece possiamo trovarvi Obbligazioni Corporate Area Euro e Obbligazioni Corporate Internazionali.


Come si può immaginare questi "mattoncini" non si comporteranno nello stesso modo nel corso del tempo ma, avendo caratteristiche particolari, vanno scelti in momenti diversi. Questi raggruppamenti che abbiamo utilizzato sono arbitrari. Non esiste una classificazione corretta o sbagliata ma come vedremo questa organizzazione ci aiuterà nella costruzione dei nostri portafogli.


Ricapitolando abbiamo parlato di 3 livelli di suddivisione:

  • Il livello 1 è la Tipologia: nel nostro caso Azione e Obbligazione.

  • Al livello 2 troviamo i Macro Asset Class: Azionari Area Euro o Azionari USA.

  • Il livello 3 è composto dai Micro Asset Class: Azionari Germania, Francia ecc..


L'ultima decisione che poi dovremmo prendere sarà quale strumento scegliere all'interno della Micro Asset Class. Gli strumenti che elencheremo sono solo una piccola selezione di quelli acquistabili nel mercato. Questo approccio può essere sicuramente criticato visto che questi strumenti sono molto vari e profondamente diversi tra loro.


Per esempio, all'interno dell'Asset Class "Azioni Italiane a Larga Capitalizzazione" possiamo trovare:


  • un fondo comune dove il gestore tende ad avere un approccio molto concentrato su pochi titoli e quindi avrà una gestione attiva ma con un turnover molto basso;

  • un fondo comune d'investimento dove il gestore tende ad avere molti titoli in portafoglio e fare molta movimentazione, magari utilizzando i segnali dati dall'analisi tecnica;

  • un ETF a gestione passiva che ha come unico obiettivo quello di replicare l'indice azionario italiano, l'S&P MIB.


Quindi tre strumenti molto diversi tra di loro che probabilmente sia storicamente che prospetticamente hanno avuto e avranno delle performance molto diverse. Siccome nelle strategia nella maggioranza dei casi il track record di questi strumenti è molto breve e non di 10/15 anni come invece ci serve nelle nostre analisi, l'utilizzo di un indice di mercato come proxi per analizzare la loro rischiosità è la scelta migliore.

3 visualizzazioni
App_icon_bg.png
CapitalEyes_logotype.png

Il seguente sito funge da piattaforma di promozione dell'app CapitalEyes. Nessun servizio erogato dall'applicazione è replicato oppure offerto dalla seguente piattaforma.

351 885 0065

 

Via Panfilo Castaldi, 8 - Milano MI 20124

  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco icona di Google Play

© 2019 by CapitalEyes s.r.l.